ISO 13009: certificazione della gestione delle spiagge



Buongiorno, Caro lettore, bentornato nel nostro appuntamento settimanale sulla sicurezza all’interno dei luoghi di lavoro. Quest’anno ho deciso di farti compagnia anche in spiaggia sotto l’ombrellone, si sa nei momenti di relax si cerca sempre qualcosa di interessante da leggere. Ed ecco a te una piccola lettura interessante che potrebbe fare proprio al caso tuo.


Il turismo marittimo è sicuramente uno dei pilastri portanti dell'economia italiana, potendo vantare chilometri di costa, stabilimenti balneari e spiagge attrezzate e in diverse Regioni rappresenta la principale fonte economica per le località costiere.

Poiché queste strutture rispondono alle più svariate esigenze, risulta evidente quanto sia elevata la pressione antropica sui nostri litorali e difficoltosa la gestione del territorio, richiedendo attenzioni su aspetti diversificati per rispondere ad esigenze sociali e ambientali.

Ogni spiaggia e ogni costa sono uniche, ma la gestione sostenibile dell'ambiente rispecchia delle linee guide che devono essere applicate correttamente e proficuamente in ogni ambiente, valorizzando il tessuto ambientale, sociale ed economico locale.

Un concreto supporto alla dimostrazione di una gestione sostenibile delle spiagge è rappresentata dalla certificazione ISO 13009.


Cos'è la ISO 13009:2018?

ISO 13009 ovvero la “spiaggia sostenibile e di qualità”, dove i gestori possono dimostrare una gestione sostenibile del litorale e il rispetto di determinati requisiti di qualità del servizio e delle strutture. Il valore aggiunto della ISO 13009 è proprio quello di supportare gli operatori degli stabilimenti balneari nell'adozione di comportamenti e metodi volti al miglioramento della qualità del servizio e alla gestione sostenibile dei luoghi, migliorando il tessuto sociale ed economico e le comunità locali nel loro insieme, nonché il soddisfacimento dei requisiti dei turisti.

La norma ISO 13009 è uno standard internazionale che si focalizza su specifiche aree:

  • analisi dei rischi;

  • la sicurezza e la gestione delle emergenze;

  • la tutela dell'ambiente, la qualità dell'acqua e la gestione dei rifiuti;

  • l'accessibilità e l'ombreggiamento;

  • le infrastrutture fisse e mobili e le attrezzature;

  • la segnaletica;

  • il primo soccorso e i servizi infermieristici;

  • la comunicazione e l'informazione;

  • la pulizia;

  • i servizi di somministrazione;

  • il monitoraggio e la valutazione.

Chi può richiedere la certificazione ISO 13009?

L'adesione allo standard ISO 13009 è volontaria e può essere sostenuta da gestori pubblici o privati di stabilimenti balneari, di strutture ricettive, di spiagge libere attrezzate, circoli, associazioni sportive. È allo stesso tempo uno strumento utile per agenzie di viaggio, promotori immobiliari e amministrazioni locali per valorizzare e contribuire alla gestione sostenibile delle coste.

La ISO 13009 è dunque uno strumento di garanzia che il livello dei servizi erogati è oggettivamente elevato sotto diversi e rilevanti profili quali:

  • la gestione aziendale sostenibile,

  • il basso impatto ambientale,

  • la tutela e il rispetto dell'ambiente,

  • una corretta gestione dei rifiuti,

  • la pulizia e il presidio dell'ambiente naturale,

  • accessibilità,

  • sicurezza, informazione e comunicazione,

  • attività di intrattenimento.


Vantaggi della certificazione ISO 13009

Diversi sono i benefici che si possono ottenere con l'adozione della ISO 13009, sia per l'operatore balneare che per la comunità:

  • migliore immagine sul mercato e marketing ambientale;

  • aumentare la prestazione e la qualità del servizio turistico;

  • migliorare la soddisfazione dei clienti;

  • facilitazioni in sede di bandi e gare per le concessioni demaniali;

  • rispetto della conformità normativa e soddisfacimento delle aspettative degli stakeholders;

  • mantenimento e miglioramento delle infrastrutture ad un elevato stato di efficienza;

  • analisi e gestione dei rischi ambientali, sociali ed economici;

  • prevenzione degli incidenti e gestione delle emergenze;

  • minor impatto sull'ambiente;

  • contributo alla sostenibilità ambientale ed economica locale;

  • miglioramento del tessuto economico e sociale delle località balneari;

  • crescita economica della Regione.


Come ottenere la certificazione ISO 13009:2018?

Il ciclo di certificazione prevede le seguenti fasi:

  • pre-audit (facoltativo): prima valutazione finalizzata ad individuare eventuali gap da colmare prima di sostenere l'audit

  • valutazione della documentazione e verifica dei requisiti documentali necessari per la certificazione

  • audit di certificazione: verifica della conformità ai requisiti dello standard UNI ISO 13009:2018

  • emissione del certificato triennale a seguito esito positivo dell'audit

  • audit di sorveglianza annuale

  • rinnovo del certificato dopo 3 anni dall'ottenimento della certificazione


I mari e le spiagge non sono sicuramente tipici del territorio di nostra competenza, ma anche tu come noi penso sia solito frequentare, o aver frequentato, durante l’estate. Sapere che ci sono località marittime Italiane dove si punta alla salvaguardia dei litorali e alla sostenibilità ambientale dello stabilimento, avvalorando così la loro proposta ad una fetta di mercato sempre più attenta a questi aspetti senza trascurare la cura ed il benessere del cliente.

A mio avviso un importantissimo passo per un futuro più sostenibile.

Spero come sempre di averti fornito una panoramica completa circa l’argomento trattato, ti ricordo che per qualsiasi informazione io e lo staff di TQSA rimaniamo a disposizione.

Alla prossima settimana con un nuovo articolo. Buona giornata!

25 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti