ISO 9001: tutto quello che devi sapere



Buongiorno

Caro lettore, bentornato nel nostro appuntamento settimanale, spero che questo inizio 2022 sia all’altezza delle tue aspettative, ci stiamo ormai per lasciare alle spalle il mese di gennaio equale momento migliore per fare un focus sui tuoi clienti.


Ti senti di dare loro il meglio di te? Sia che la risposta sia positiva o negativa non disperare, oggi ti voglio parlare del sistema di gestione della qualità UNI EN ISO 9001:2015.

Si sa tutte le aziende offrono sempre il servizio o il prodotto migliore sul mercato al prezzo migliore. Ma è sempre vero? Chi lo certifica? Rispondo io...NESSUNO.


Oggi se vuoi ti offro l’opportunità di avere un riconoscimento a livello internazionale che afferma che tutto ciò che svolge la tua attività è eseguito a regola d’arte.


Cos’è la Iso 9001?


Le norme della serie ISO 9000 sono state definite per delineare i requisiti per i sistemi di gestione della qualità all’interno delle aziende, in particolare la ISO 9001 è lo standard più conosciuto e utilizzato per i sistemi di gestione della qualità di tutto il mondo: infatti più di un milione di aziende sono oggi certificate secondo questa norma in 170 Paesi diversi.


Ma di preciso che cos’è la certificazione ISO 9001? È un certificato il cui possesso dimostra che le attività dell’impresa rispecchiano i requisiti minimi della norma ISO 9001; in tal modo il cliente finale può aver piena fiducia sul fatto che i servizi e i prodotti immessi sul mercato corrispondano a determinate specifiche e che tutte le fasi relative alla loro realizzazione siano ripercorribili e verificabili.


L’adozione della certificazione ISO 9001 non è obbligatoria, ma il suo possesso sta diventando un attributo sempre più indispensabile per far fronte alle sfide del mercato. Oramai in tutte le gare pubbliche dello stato, negli appalti e anche nell' affidamento di forniture importanti, si richiede il possesso della Certificazione ISO 9001


Quale ‘è lo scopo principale della ISO 9001?


La ISO 9001 è la norma di riferimento per un'organizzazione che intenda pianificare, attuare, monitorare e migliorare sia i processi operativi che quelli di supporto, progettando e implementando il sistema di gestione qualità come mezzo per continuare ad alzare l’asticella raggiungendo risultati considerevoli.


Il cliente e la sua soddisfazione sono il fulcro della ISO 9001; ogni attività, applicazione e monitoraggio delle attività è infatti volta a determinare il massimo soddisfacimento del cliente (e, se applicabile, utilizzatore finale). Le fasi di applicazione della norma partono dalla definizione delle procedure e registrazioni per ogni singolo processo o macro-processo identificato all'interno dell'organizzazione aziendale.


Si passa attraverso tutte le aree dell'organizzazione che comprendono:

  • direzione aziendale

  • pianificazione

  • marketing

  • progettazione e sviluppo del prodotto o servizio

  • vendita

  • approvvigionamento

  • produzione o erogazione

  • installazione

  • assistenza (post-vendita)

Inoltre, vi è anche uno studio ed un’analisi di quello che è il patrimonio intellettuale dell’azienda partendo dalla gestione delle risorse umane sino all’orientamento aziendale, passando ovviamente per missione e visione.


Quali sono i requisiti della ISO 9001?


I requisiti della ISO 9001:2015 (più di 300) derivano dagli otto principi di gestione della qualità e hanno come scopo quello di consentire a un'organizzazione di fornire ai clienti una garanzia di qualità del prodotto e del servizio e non, come molti credono, di servire allo sviluppo di un sistema di gestione della qualità.


I requisiti della ISO 9001:2015 possono essere tutti ricondotti a uno dei seguenti requisiti di gestione:

  1. Scopo: i requisiti che rientrano in questo primo gruppo servono per riesaminare lo scopo dell'organizzazione e i bisogni e le aspettative delle parti interessate.

  2. Contesto: i requisiti relativi al contesto si preoccupano che l'organizzazione esegua una scansione dell'ambiente in cui opera per determinare i fattori che influiscono sulla sua capacità di organizzarsi per adempiere al suo scopo, decidere le priorità e impostare una strategia.

  3. Politica: i requisiti che hanno a che fare con la politica servono per definire le intenzioni generali dell'organizzazione, i principi e i valori guida relativi alla qualità.

  4. Pianificazione: qui troviamo i requisiti che servono per stabilire gli obiettivi e le relative misurazioni necessari per adempiere allo scopo e alle politiche delle organizzazioni, per valutare i rischi e sviluppare i relativi piani e processi per farvi fronte e per determinare le risorse necessarie al raggiungimento degli obiettivi che tengano anche debitamente conto di questi rischi.

  5. Implementazione: qui troviamo i requisiti relativi alle risorse per mettere in pratica e gestire i piani e i processi necessari a fornire gli output e i risultati pianificati.

  6. Misurazione: i requisiti relativi alla misurazione servono per misurare e monitorare il raggiungimento degli obiettivi, l'aderenza alle politiche dell'organizzazione e la soddisfazione degli stakeholder

  7. Riesame: questi requisiti servono per analizzare e valutare i risultati delle misurazioni, per determinare i risultati delle prestazioni rispetto agli obiettivi e per determinare i cambiamenti necessari all'interno delle politiche, degli obiettivi, delle misurazioni e dei processi per assicurare la continua idoneità, adeguatezza ed efficacia del sistema qualità

  8. Miglioramento: in questo ultimo gruppo sono idealmente raccolti tutti i requisiti necessari per intraprendere azioni per portare avanti un miglioramento attraverso un sistema di controllo migliore, un migliore utilizzo delle risorse e una migliore comprensione dei bisogni delle parti interessate.

Qui potremmo far rientrare anche tutto ciò che riguarda l'innovazione e l’apprendimento. Potremmo anche ricondurre tutti i requisiti della ISO 9001 a cinque macro-requisiti che potremmo definire “di assicurazione”. L’organizzazione deve:

  • dimostrare il proprio impegno per il raggiungimento della qualità.

  • dimostrare di avere politiche efficaci per creare un ambiente che motivi il personale a soddisfare i bisogni e le aspettative dei clienti e i requisiti legali e i regolamenti applicabili.

  • dimostrare di aver efficacemente tradotto i bisogni e le aspettative dei propri clienti e i requisiti legali e i regolamenti applicabili in obiettivi misurabili e raggiungibili.

  • dimostrare di avere una rete di processi per abilitare l'organizzazione al raggiungimento di questi obiettivi nel modo più efficiente.

  • dimostrare attraverso le misurazioni di aver raggiunto gli obiettivi che si è posta, di averli raggiunti nel modo migliore e rimanendo coerente con le esigenze e le aspettative dei suoi stakeholder.

Qual è la durata della certificazione ISO 9001:2015?


La certificazione ISO 9001 ha durata triennale e può essere rinnovata ripetendo il percorso sopra descritto. A fine del triennio le Aziende possono decider se rinnovare il Certificato ISO 9001 per I successivi tre anni. A cadenza annuale dalla data di prima certificazione dovranno essere effettuate le “Verifiche di Sorveglianza”.


Come si evince dal termine, questa verifica annuale, si attua per evitare che l’entusiasmo iniziale che le Aziende hanno dopo aver attuato la qualità, vada via via scemando sino alla scadenza triennale del certificato.


Proprio per spingere le Aziende ad un costante miglioramento e ad un riesame continuo del Sistema di Gestione Qualità si attua questa scadenza annuale dove si verificano da parte dell’Ente di Certificazione i progressi effettuati nell’implementazione e nel miglioramento del Sistema Qualità.


Quali sono i principali benefici?


Considerando la spesa, l’enorme mole di impegno e lavoro da parte di tutto l’organico aziendale è bene che tu sappia che tutto ciò ha degli enormi vantaggi, quali:

  • Dimostra l’impegno dell’azienda verso la qualità e la soddisfazione dei clienti.

  • Assicura che i prodotti e i servizi offerti dall’azienda tengano effettivamente conto delle esigenze del cliente e dei requisiti cogenti e normativi.

  • Permette di misurare il progresso dell’azienda verso il continuo miglioramento del suo rendimento di mercato utilizzando uno standard di riferimento con cui confrontarsi.

  • Aiuta a migliorare i risultati dell’azienda in termini organizzativi.


Perché la mia organizzazione dovrebbe implementare la ISO 9001?

I clienti sono la linfa vitale di qualsiasi attività. Per conservare la clientela, garantendone anche la soddisfazione, il prodotto o il servizio fornito deve rispondere alle sue esigenze. Lo standard ISO 9001 offre una struttura per intraprendere un approccio sistematico della gestione dei processi aziendali tale da soddisfare tali esigenze.

Bureau Veritas offre il valore di uno specialista di Terza Parte indipendente, capace di valutare il sistema di gestione e fornire un servizio di certificazione in riferimento allo standard.


Spero come sempre di averti aperto nuovi orizzonti, di averti fatto comprendere che non ci si deve mai fermare nel migliorarsi, non esiste un reale punto di arrivo, il mondo è in continua evoluzione e noi ne dobbiamo essere parte attiva e non lesa.

Per qualsiasi informazione non esitare a contattarmi, sarò lieto di fornirti le risposte più esaustive possibili.

Alla prossima!

74 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti