ISO 45001: Sistema gestione sicurezza

Aggiornamento: giu 29



Iso 45001: Cosa è?

Come forse già ben saprai nel 2018 è stata emanata la norma ISO 45001, che rappresenta l’unico standard ufficiale riconosciuto a livello mondiale del sistema di gestione della salute e sicurezza. Con l’attivazione della norma ISO 45001 la tua azienda non solo può introdurre un sistema di procedure metodiche organizzative finalizzate alla prevenzione di infortuni e malattie professionali, ma ne può ottenere la certificazione da parte di un organismo terzo che testerà la corretta applicazione dei requisiti normativi, rilasciando alla tua impresa un certificato riconosciuto non solo in Italia, ma anche in Europa e nel mondo. Come si fa ad introdurre un buon sistema di gestione sicurezza riconosciuto ISO? Quali step bisogna eseguire per arrivare ad avere un sistema di gestione in grado di prevenire gli infortuni e le malattie professionali

Fondamentalmente i passaggi da eseguire sono dieci: 

  1. Attività di analisi preliminare: Inostri tecnici svolgeranno una prima analisi per ottenere una fotografia precisa dell’azienda in relazione agli obblighi di legge. Molto frequentemente il datore di lavoro pensa di essere a norma, ma in questa fase solitamente emergono degli obblighi non adempiuti o adempiuti in modo parziale, con il rischio di sanzioni oltre a quello di infortuni e problematiche per la salute dei lavoratori. 

  2. Attività di informazione: Bisogna informare tutti i membri presenti in azienda, accertandosi che tutti si rendano partecipi nel loro piccolo. 

  3. Progettazione del sistema: In questa fase si passa alla vera e propria progettazione del sistema, con la creazione dell’architettura di base che è fondamentale per non tralasciare qualche aspetto primario, ad esempio la gestione delle lavorazioni esterne svolte dai lavoratori dell’azienda, o dimenticare di includere nel sistema l’attività di manutenzione straordinaria di stabili e impianti.

  4. Procedure e regole di gestione: a questo punto si inizia a operare sulle singole procedure e regole di gestione sino al completamento di tutta la struttura precedentemente architettata. 

  5. Attività formativa: Una volta completato il sistema, è sicuramente utile un’attività di formazione in cui vanno spiegate al personale aziendale regola del sistema ed il loro comportamento in relazione ai relativi aspetti. 

  6. Attuare e rispettare: Si passa alla fase applicativa, in cui i lavoratori e preposti iniziano ad attuare e rispettare quanto definito nel sistema gestione sicurezza.

  7. Controllo del sistema: Per assicurarsi che il sistema sia effettivamente applicabile ed applicato è bene svolgere dei test di controllo, che verranno eseguiti dai nostri tecnici specializzati. 

  8. Perfezionamenti del sistema: A seguito dei test, se previsti, vengono attuati ulteriori miglioramenti e perfezionamenti allo stesso, il tutto in maniera inversamente proporzionale all’attenzione messa nei passaggi precedenti. 

  9. Start dell’azienda: Solo a seguito del perfezionamento l’azienda viene avviata alla fase di audit da parte dell’organismo terzo che rilascerà la certificazione. 

  10. Primo riconoscimento del sistema: L’aver ottenuto la certificazione, non è il termine di tutte le attività che abbiamo visto in precedenza, ma è solo l’inizio, la vera sfida sta nel miglioramento dello stesso di anno in anno.

Correlazione tra ISO 45001 e sicurezza comportamentale

La sicurezza comportamentale è una scienza che applica le teorie sul controllo del comportamento nell’ambito della sicurezza aziendale. Mediante un meccanismo virtuoso di governo della causa effetto o più comunemente, l’incentivazione dei comportamenti positivi dei lavoratori nell’ambito della salute e sicurezza sul lavoro. Tale metodica punta a creare abitudini di lavoro sicure eliminando la principale causa di infortunio che è proprio il comportamento. È infatti dimostrato che il comportamento insicuro dei lavoratori è oggi la causa dell’80% degli infortuni sul lavoro. Noi di TQSA, siamo soliti implementare i sistemi di gestione sicurezza con queste piccole accortezze che fanno la differenza.  

Ci tengo infine a ricordarti che se la tua azienda è certificata OHSAS 18001 entro il 30 settembre 2021 dovrai eseguire una migrazione al sistema ISO 45001:2018, non esitare a contattarci per eseguire l’aggiornamento.

2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti